71013, San Giovanni Rotondo (FG)

Il monastero delle Clarisse a San Giovanni Rotondo: un’autentica previsione di Padre Pio

"Sentite come pregano le clarisse?"

L’Insegnante Vittorina Ventrella (1882 – 1959) ci ha lasciato un quaderno manoscritto, intitolato Notizie su Padre Pio, nel quale narra significativi episodi dei primi anni della permanenza di Padre Pio a San Giovanni Rotondo. All’inizio del suo manoscritto, parlando del 1918, annota quanto segue: “Era il tempo in cui, in vicinanza del convento non sorgeva casa alcuna. In un pomeriggio d’estate, io e comare Nina Campanile eravamo in foresteria col padre. Ad un tratto egli chiese: “Non sentite nulla?”. “No”, rispose Nina. Io invece stetti in ascolto e dissi: “Sento il salmodiare che fanno le suore, quanto recitano l’ufficio in coro”. E tale salmodiare mi pareva che giungesse dalla parte destra della strada che scende dal convento. Il padre, dopo pochi istanti, accennando anche col chinare del capo in atto di acconsentimento, disse: “Sì”.

Leggi anche: Chi è il figlio spirituale di Padre Pio?

La parte destra della strada che scende dal convento è la parte della montagna, sulla quale oggi sorge il monastero della Resurrezione, nel quale le Clarisse cappuccine recitano l’ufficio divino di giorno e di notte. La predetta annotazione non può essere stata suggerita dalla presenza del monastero, perché questo è sorto nel 1988, mentre il manoscritto è prima del 1959 anno della morte di Vittorina Ventrella. Si tratta quindi, di un’autentica previsioni di Padre Pio.

© Riproduzione Riservata

Leave a comment