71013, San Giovanni Rotondo (FG)

Mia figlia si è svegliata dal coma grazie a Padre Pio

Testimonianza di Antonietta da Pontecagnano (Sa)

Un sogno premonitore mi lasciò profondamente turbata: mia figlia di 15 anni si ammalava.

Accadde proprio questo dopo diversi mesi. Aveva la febbre alta, a parte i brividi di freddo, la luce le dava fastidio, balbettava. Non riusciva a completare una frase, a vestirsi da sola, a mangiare. I suoi movimenti non erano coordinati e i suoi occhi avevano un’espressione spiritata. La portai in ospedale. Le fecero subito un elettroencefalogramma. Poi convulsioni e crisi. La bambina svenne e non dava segni di vita. Era in coma. Mi sentivo morire.

In pronto soccorso c’era un’immagine di Padre Pio appesa al muro: “Padre Pio perché? Dimmi perché?“. Urlavo. Sembravo una pazza. Non accettavo tutto questo. Mi rivolsi a lui col cuore di madre ferito e spezzato. Accanto al suo letto non riuscivo neanche a recitare la corona del Rosario perché mi rimaneva in gola. Sembrava che avessi un grosso macigno sul petto, perché non riuscivo a respirare.

Incontrai i medici il mattino seguente: mi dissero che solo un miracolo poteva salvarla. Mi si congelò il sangue nelle vene. Mi rivolsi a Padre Pio, lui che tanto amava i bambini, lui che tanto era stato vicino alla mia famiglia. Si lui, il mio caro Padre Pio. Piangevo. Versavo lacrime di disperazione, ma continuavo a pregare. Encefalite acuta: fu questa la diagnosi. Eravamo distrutti.

Immediatamente telefonai al centralino del convento di San Giovanni Rotondo chiedendo al frate che mi rispose di pregare per mia figlia sulla tomba di Padre Pio. Il frate prese nome e cognome e mi rassicurò: “Preghi con noi e stia tranquilla.” Alle 20.45 recitai il Rosario. Sapevo che i frati lo recitano a quell’ora pregando per tutti coloro che si affidano a Padre Pio. Sollevai dal lettino mia figlia, tenendola tra le mie braccia e pregavo: Ave Maria piena di grazia..

Forse alla terza posta del Rosario accadde qualcosa di straordinario. Mia figlia aprì gli occhi, disse “mamma che fai?” e poi mi sorrise. Le risposi “ti sto guardando da vicino perché sei bellissima“. Mia figlia sorrise. Chiamai i medici. Nessuno mi sapeva spiegare. Il miracolo era arrivato. Mia figlia stava meglio. Dopo due giorni eravamo a casa.

Ci recammo subito a San Giovanni Rotondo per ringraziare Padre Pio. Volevo inoltre ringraziare personalmente quel frate che aveva risposto al telefono, ma mi spiegarono che quel giorno che chiamai tutti i frati erano impegnati con la processione della Madonna delle Grazie in paese. In convento non c’era nessuno. Gli comunicai il nome del frate ma mi risposero che non esisteva nessun frate con quel nome. Tornammo a casa felici, ma con un dubbio nel cuore: “chi mi aveva risposto al telefono?“.

La notte sognai Padre Pio che entrò a casa e mi donò un biglietto dove c’era scritto: “allontana da te ogni pensiero e cerca di stare tranquilla“.

Per tutta la vita continuerò a ringraziare Padre Pio. Antonietta da Pontecagnano (Sa)

% Commenti (9)

Che dire,e Stato detto tutto,padre pio aiuti tutti,da a tutti qualcosa ed e prorio quel qualcosa che spesso noi non riusciamo a vedere..lui non manda nessuno via da lui sensa conceded qualcosa..io sono an data 3 gg a November e Ho pianto tanto,durante la santa messa,durante il rosario,durante la messa,durante l adoration eucarksyica durante il bacio della croce ,AVEVO UNA strana commozione .grazie padre pio per essere stato vicino a me e fatto caird tanto cosa.grazie grazie grazie

Bello padre pio nostro

Bello padre pio nostro ci vediamo il mese di settembre

Nicoletta Racanelli

Padre Pio sei entrato nella mia vita e nel mio cuore e li rimarrai per sempre. Ti prego ascolta le mie preghiere ❤️

Padre Pio ti amo, grazie a te mi sono avvicinata alla fede! Mi hai sempre aiutato e protetto nei peggiori momenti …. proteggi anche i miei figli e dona loro una lunga vita piena di salute, fede in Dio, amore per te . Grazie grazie grazie🙏

San Pio stai vicino a mio marito,aiutalo. ,fa che possa guarire che il suo cuore possa guarire dallo sconpenso?,grazie

Mariateresa Sessa

Ti sento nel mio cuore , la mia nonna devota a Te Padre diceva di vederti arrivare vicino al suo letto quando stava male. Ti invoco spesso e ti chiedo aiuto sempre io piccolo essere umano ,Ti chiedo aiuto Padre , tu sai tutto non mi abbandonare TVB MTS

Per favore vorrei una preghiera per tutta la Mia famiglia vedo che le cose non vanno bene mi sento sola e o paura Che mi viene la dipressione mi metto belle mani padre Pio non mi sento normale ringrazio anticipatamente

Padre Pio guariscimi da questo adenocarcinoma al retto, guariscimi da tutti i Mali ti prego aiutami, fammi questo miracolo anche se sono indegna peccatrice, sto pregando anche Mamma Natuzza, dammi la grazia chiediglielo tu a Gesù a te ascolterà.

Lascia un commento