71013, San Giovanni Rotondo (FG)

Ricordiamo la Medaglia miracolosa

Fra Roberto Sardu: Chiediamo alla Madonna la grazia della perseveranza nella vita cristiana

Nel giorno in cui la Chiesa fa memoria della Beata Vergine della Medaglia Miracolosa che la Madonna ha fatto dono all’umile santa Caterina Labouré, il 27 novembre del 1830. Proprio in quella vigilia di Avvento, le apparve la Vergine, vestita di un abito di seta bianca, che teneva il mondo tra le mani, stringendolo all’altezza del cuore. L’immagine era racchiusa in una cornice ovale, come se si delineasse il bozzetto di una medaglia, contornata da una scritta in lettere d’oro: «O Maria concepita senza peccato, pregate per noi che ricorriamo a voi», invocazione allora inusuale. Poi la cornice ruotò su se stessa e apparve la lettera M sormontata da una croce e, sotto, due cuori: uno circondato dalla corona di spine, l’altro trafitto da una spada. La Vergine chiese alla giovane novizia di far coniare una medaglia secondo la visione avuta e di diffonderla in tutto il mondo.

Lascia un commento