71013, San Giovanni Rotondo (FG)

Padre Pio, segno dell’amore di Dio

Egli è il simbolo vivente, con la sua sofferenza crocifissa, di questo amore oblativo di Dio

Dio ha infiniti mezzi per manifestare e far percepire l’amore che nutre verso di noi e  verso la creazione. Uno di questi è rappresentato dai santi, cioè da coloro che diventano gli inviati speciali della sua tenerezza per noi.  Padre Pio è stato un segno vivo e catalizzatore di Cristo; egli riflette in maniera carismatica l’amore di Dio; egli è il simbolo vivente, con la sua sofferenza crocifissa, di questo amore oblativo di Dio. Ogni uomo può giungere a Dio attraverso i fratelli.; ogni persona che ama sperimenta in maniera diretta la realtà di Cristo. In tutti i suoi meravigliosi prodigi Dio sceglie di rivelare se stesso attraverso gli esseri umani.
padre in lui dove gli ho con prossimo. la mia sacramentale, cioè ogni Cristiano è chiamato a rappresentare Dio sceglie di rivelare se stesso attraverso gli esseri viventi.

Leggi anche: Padre Pio l’instancabile 

Padre Pio è diventato un sacramento dell’amore sviscerato di Dio, perché è stato incarnazione ed espressione della realtà dell’amore di Dio. In lui, avveniva quella totale simbiosi dove il divino si incontrava tangibilmente con l’umano. Gli uomini si rendevano conto, guardandolo, come può essere Dio, che si può vedere solo attraverso gli occhi dell’amore verso il prossimo. La missione di ogni cristiano è sacramentale, cioè ogni cristiano è chiamato a rappresentare il Cristo benefico e tenero, vivente nel mondo. Non siamo chiamati a salvare le anime che Cristo stesso salvò una volta per sempre, ma ad essere segni della sua risurrezione vittoriosa e della sua continua presenza nel mondo; siamo chiamati incarnare Cristo l’uno per l’altro. Nell’umiltà dell’esercizio del ministero sacerdotale, Padre Pio è stato un segno dell’amore di Dio, di quella pienezza d’amore che è il dono più grande che egli poteva offrire agli altri ed in modo particolare ai suoi figli spirituali. La Grazia era il tesoro che egli custodiva più gelosamente e che condivideva gioiosamente e generosamente con gli altri. Lui, amico di Dio, rispondeva alle attese del mondo con la fede profonda, con la sua illuminata speranza e con il suo costante amore nelle sofferenze di ogni tipo e misura;  infatti egli viveva di Dio e lo donava abbondantemente, perché era uno che aveva “le mani bucate”.  È stato ed è per uomo impasto di materialismo e di tecnicismo, un sacramento della presenza di Dio, un canale del suo amore. Tutti coloro che hanno impresso una direzione diversa alla loro vita, dopo aver avvicinato il rappresentante stampato di Cristo crocifisso, devono aver capito e sperimentato qualcosa delle meraviglie e della bontà di Dio tramite la fedeltà sofferta e totale di Padre Pio a Cristo Crocifisso.

© Riproduzione Riservata

% Commenti (1)

Lascia un commento