71013, San Giovanni Rotondo (FG)

La “febbraccia” di 41 gradi che tormentava Padre Pio a Sant’Anna

Padre Pio nel convento di Sant'Anna a Foggia. Era il 10 maggio 1916

Il giovane cappuccino pietrelcinese giunse nel convento di Sant’Anna nel febbraio del 1916 e vi rimase fino al mese di settembre dello stesso anno. Rientrava dalla sua Pietrelcina. Viveva fuori convento dal 1909. 

Il convento di Foggia non fu certo la quiete dopo la tempesta, anche se Padre Pio tutto contento prese il posto di religioso tra i confratelli, con i quali era sempre giulivo e faceto”.

 

Quel monaco malato, che la gente abitante attorno al convento trovava troppo lungo nel celebrare la Messa, era immerso nella preghiera, nello studio e nella cura delle anime.

 

La salute restava quella che era, assai poca è molto disturbata. Dopo diversi giorni, fu colpito da una febbraccia di 41 gradi e venne visitato dal medico del convento dott. Del Prete. Gli furono riscontrati focolai di microbi all’apice destro, con lievi soffi al sinistro“. Un consulto del Dott. Tarallo confermò la stessa diagnosi. Ogni sera i due medici si incontravano nella stanza dell’infermo e con loro meraviglia dovettero confessare “che era un morbo che appariva e scompariva“.

 

La febbre, invece, durò parecchio, “poi scomparve completamente con grande confusione dei medici” che riscontravano spesso febbri altissime, essudorazioni, vomiti e inappetenza.

% Commenti (2)

La malattia di San Padre Pio era quella che Gesù lo Voleva a tutti i costi a San Giovanni Rotondo. Oltre che Gesù per lui non doveva fare il Militare che addirittura in quel tempo di Guerra, inviavano al Fronte anche un CADAVERE, che stava appena in piedi. Per i suoi Superiori bastava spedirlo anche al Reggimento, e se per caso lo UCCIDEVANO come Padre Cappellano, per loro non era una grande perdita. Era un Malato MISTERIOSO i Dottori erano titubanti e confusi. Ma faceva parte del Disegno DIVINO, Cristo lo ha fatto patire PROVVISORIAMENTE, per poi DONARGLI le Stimmate che Lui si VERGOGNAVA, siccome la Gente pensava di lui che era un malato forse contagioso. Quindi sospettavano la Gente come oggi il Covid-19 che fa paura se uno è contagiato tutti gli stanno lontano; e Padre Pio aveva questo timore che per lui le stimmate non le voleva per paura che lo avrebbero allontanato dalla gente come un Lebbroso. Invece San padre Pio ti CONTAGIAVA solo di AMORE per Gesù Cristo. Quando Recitata la Santa Messa era talmente APPASSIONATO che per lui il tempo, non era un ostacolo. Egli si prolungava a San Giovanni Rotondo fino a 3 ore di Santa Messa. Il Tempo lo Perdeva nella CONTEMPLAZIONE QUANDO ALZAVA LA PARTICOLA cioè il Corpo di Gesù. E Pure con il Calice quando lo alzava lo CONTEMPLAVA IN ADORAZIONE DEL SANGUE CHE AVEVA VERSATO per Tutti i Peccatori ed anche, per lui, che di peccati non ne Commise, neppure uno, di Peccato MORTALE, solo PECCATI VENIALI commetteva, gridando per il Bene della persona che lo faceva spazientire, non comprendendo che Gesù va considerato PREZIOSO agli occhi di tutti noi. Aveva una particolare DEVOZIONE anche per la Vergine Maria che la chiamava mammina. E la usava come messaggera da inviare a Gesù per avere Grazie per i suoi Fedeli. Termino per non annoiarvi troppo ciao a presto

Preghiamo tutti insieme Amen ❤️.. .

Lascia un commento