71013, San Giovanni Rotondo (FG)

Frati per sempre: fra Antonio, fra Claudio, fra Francesco e fra Matteo

A San Giovanni Rotondo quattro giovani hanno detto Si a Cristo per sempre

Un giorno di festa per la provincia religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio e per la fraternità di San Giovanni Rotondo, per le professioni perpetue di quattro giovani: fr. Antonio Gabrielli, fr. Claudio Ricci, fr. Francesco Bottalico e fr. Matteo Lamparella. 

Il 12 ottobre, alle ore 18,00, nella chiesa di San Pio da Pietrelcina in San Giovanni Rotondo, all’interno di una solenne concelebrazione Eucaristica presieduta dal ministro provinciale fr. Maurizio Placentino, hanno emesso la professione perpetua dei voti di castità, povertà e obbedienza i quattro giovani frati.

Cosa significa professione perpetua?

La professione solenne o perpetua, giunge al termine di un lungo cammino di formazione ed ha portato questi quattro giovani a professare nelle mani del ministro provinciale di seguire il Vangelo secondo la regola di san Francesco d’Assisi, in povertà, obbedienza e castità.

“Si, lo voglio”. Con queste parole fra Antonio, Fra Francesco, Fra Claudio e Fra Matteo hanno risposto alle domande di rito di fra Maurizio Placentino, impegnandosi ad abbracciare per sempre la regola del Santo di Assisi nell’ordine dei frati minori cappuccini.

La Santa Messa

Il Santuario di San Pio era gremito di fedeli che hanno partecipato con molto entusiasmo all’evento. Erano presenti i familiari e amici giunti dalle varie cittadine di appartenenza dei quattro cappucccini. Numerosi i frati concelebranti giunti dai vari conventi della Provincia di Padre Pio e dalle altre Province dei frati cappuccini del Sud Italia. Era presente anche l’arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo S. Ecc. Mons. Franco Moscone che ha tenuto l’omelia ed al termine ha fatto un augurio ai quattro giovani: “Non dimenticatevi mai che siate frati, ossia fratelli e solo nella fraternità concreta in cui diventano significativi i tre voti. Vi auguro tre cose: di essere fratelli e sentire la fraternità. Il mondo ha bisogno di fraternità cosicché potete compiere cose grandi per Dio, per il mondo e per gli altri. Di essere minori: non preoccupatevi delle cose grandi. Il vangelo sta nel piccolo, ricordiamocelo e ricordatevelo. Ma l’augurio più bello e la terza parola: essere sempre cappuccini. L’ordine cappuccino, nella famiglia francescana è quello più simpatico.. il frate con la barba che fa incontrare immediatamente la gioia del vangelo siate perpetuamente cappuccini.  La Santa Messa è stata trasmessa su Padre Pio TV al canale 145 del digitale terrestre e sulla pagina facebook del convento di San Giovanni Rotondo.

Al termine della celebrazione, come ormai da tradizione, i quattro frati neo professi hanno offerto l’incenso alla Madonna, affidandosi alla sua protezione per il prosieguo del loro cammino religioso.

Credit Foto: cappuccinifoggia.it

Lascia un commento