71013, San Giovanni Rotondo (FG)

Santa Messa festa di San Pio. Fisichella: “Nel silenzio l’ascolto si fa più profondo”

23 settembre - San Pio da Pietrelcina

Questa mattina  la Celebrazione delle 11.00 nel giorno della Festa di San Pio è stata presieduta da Mons. Rino Fisichella presidente del Pontificio consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione.

Vogliamo riflettere oggi a partendo dalla parola di Dio che abbiamo ascoltato e, cercare di comprendere da vicino che cosa ci spinge ad affluire qui da Padre Pio. Qui dove ci sono le sue spoglie, le sue reliquie che ancora una volta ci parlano. Siamo innanzitutto dei pellegrini, il pellegrinaggio per noi equivale ad esprimere il concetto della nostra vita. Il pellegrino sa dove sta andando, il pellegrino conosce la meta da raggiungere. La vita dell’uomo è un pellegrinaggio, spesso purtroppo dobbiamo constatare che per tanti è piuttosto una errare, un andare senza una meta, andare qua e là senza sapere dove e come raggiungere l’obiettivo finale. Il pellegrino sa che l’obiettivo ultimo da raggiungere è l’incontro con il Signore. Nella misura in cui noi realizziamo un incontro, possiamo allora essere anche capaci di pensare di dare testimonianza dell’incontro con Dio. La bellezza della nostra fede consiste nel fatto che non soltanto noi vogliamo e desideriamo andare incontro a Dio e vedere il suo volto, ma nella fede sappiamo che Dio viene incontro a ciascuno di noi. Questa è la bellezza con la quale proclamiamo che il Signore Gesù ha rivelato il volto del Padre

“Ecco la prima indicazione che ci viene dal celebrare la festa di San Padre Pio venire all’incontro con lui equivale a lasciarci condurre all’incontro con il Padre.  Durante la vita di san Padre Pio, il grande desiderio di tutti era incontrarlo, perchè chi conosceva Padre Pio lui conosceva realmente chi era il Padre, a tal punto da diventare strumento efficace della sua misericordia. Lui portava impresso sul suo corpo quelle stimate che lo rendevano crocifisso con Cristo, innocente sulla croce, Padre Pio nelle incontro con lui ci parlava della possibilità di incontrare Dio stesso nel Figlio che rivela il suo amore dandoci la salvezza nel sacrificio della Croce e della sua Resurrezione. Nel più profondo del nostro cuore ancora parla, ci viene incontro, ancora ci ascolta ma è necessario che in noi quel desiderio, quella nostalgia e quel bisogno abbia ad esprimersi e farsi preghiera, supplica  incontro di riconciliazione. Noi lo sappiamo il grande ministero di Padre Pio è stato quello di  riconciliare gli altri ma soprattutto riconciliare con Dio. Le ore che Padre Pio ha speso nel confessionale, le ore che dedicava ad essere strumento del perdono sono ancora efficaci ai nostri giorni. Veniamo qui ad incontrare Padre Pio perché ci faccia da ponte per incontrare l’amore del Padre. s

“È bello vedere come quando ci rechiamo nella cripta, quando siamo davanti alle reliquie di Padre Pio, qualcosa ci tocca più nel profondo è il fascino della santità.  il fascino che parla di Dio. Il silenzio ci permette di ascoltare più chiaramente la voce di Dio, quella voce di Dio che ti chiama, che ti viene incontro, che ti esprime l’amore e la  bellezza della nostra fede che ci chiama ad essere santi”

 

© Riproduzione Riservata

Leave a comment