71013, San Giovanni Rotondo (FG)

L’Immacolata Concezione nella vita di Padre Pio

Per Padre Pio Maria era la bella e dolcissima Mammina

Il ritratto vero di Padre Pio resterebbe incompleto se non si desse rilievo come l’ebbe realmente nella vita alla componente spirituale mariana.

Nella sua lunga vita di otto decenni, traspare sempre la figura della Madonna, che s’impone nei momenti più difficili.

È un amore che nacque a Pietrelcina, e risplendette sino al tramonto terreno di Padre Pio, a San Giovanni Rotondo. Tanta parte del segreto di Padre Pio viene illuminato dalla Madonna, che si fa presente negli anni d’infanzia, come Madre rasserenatrice, e nelle ore più oscure della vita, come alleata nella lotta.

Il neonato Francesco Forgione apre gli occhi di cristiano, ricevendo il battesimo nella chiesa di S. Anna di Pietrelcina, intitolata a S. Maria degli Angeli; l’ottantunenne Padre Pio chiude i suoi occhi a pochi metri dalla chiesa di S. Giovanni Rotondo, intitolata a S. Maria delle

Grazie. Un percorso spiccatamente mariano.

Come ogni autentico seguace di San Francesco, anche Padre Pio da Pietrelcina ha avuto una profonda devozione a quel mistero di grazia e di santità che è l’Immacolata Concezione di Maria. 

Per Padre Pio Maria, Madre di Dio e dei redenti, è la bella Madonna e la dolcissima mammina, tutta ammantata di grazie e di virtù, l’Immacolata Concezione la piena di grazia.

E’ in lei che ripone la propria fiducia e si impegna a seguirla nella via dell’umiltà e della purezza: “Madre mia. Profondi in me quell’amore che ardeva nel tuo cuore per lui (il tuo Figlio), in me che ricoperto di miserie, ammiro in te il mistero del tuo immacolato concepimento, e che ardentemente bramo che per esso tu mi renda puro il cuore per amare il mio e  il tuo Dio, pura la mente per assurgere a lui e contemplarlo, adorarlo e servirlo in spirito e verità, puro di corpo, affinché sia un tuo tabernacolo… quando si degnerà di venire in me nella Santa Comunione.”

Lascia un commento