71013, San Giovanni Rotondo (FG)

Le lacrime di Padre Pio

I racconti dei suoi confratelli

Padre Michele Placentino racconta che una sera trovò Padre Pio adagiato sul letto che singhiozzava e gli domandò il motivo. Padre Pio rispose: “Io sono una carogna, perchè ricordo di aver detto una bugia, quando ero piccolo, e ancora sento il dispiacere.”.

Un giorno, come sempre, c’era tanta gente nel prato antistante la cella di Padre Pio che attendeva la sua benedizione. L’attesa si faceva lunga e Padre Paolino da Casacalenda entrò nella cella per rendersi conto del ritardo. Trovò il Santo che piangeva e gli chiese: “Ma che fai? Perchè piangi? Non senti che la gente ti chiama?” Padre Pio: “Fratello mio… ma non vedi che questa gente, invece di andare dal Padrone… viene dal garzone?”

Padre Gaetano da Ischia di Castro raccontò che un giorno stava confessando Padre Pio e il discorso cadde sul peccato di Adamo. “E Padre Pio piangeva, piangeva”. Padre Gaetano gli chiese: “Ma perché piangi, mica l’hai fatto tu quel peccato.” E lui: “Ma l’avrei fatto anch’io.”

Il dott. Franco Lotti andò a visitare Padre Pio nella sua stanza e lo trovò piangendo. Gli chiese perché stava piangendo tanto. Padre Pio rispose: “Sto piangendo al pensiero che io dovrò prensentarmi davanti a Dio.”  Poi, aprendo la finestra, che era socchiusa, disse: “Prima non vedevi la polvere su questo tavolo, ma adesso sì. Io non mi preoccupo degli sbagli che conosco, ma di quelli che Lui mi porrà dinanzi…”

Padre Pellegrino Funicelli raccontò che quando Padre Pio si preparava per la confessione, invocava la Madonna e piangeva: Egli versava tante lacrime, che solo con esse, nella mia opinione egli avrebbe potuto cancellare tutti i peccati suoi e quelli degli altri.”

Leave a comment