71013, San Giovanni Rotondo (FG)

I 17 testimoni della morte di Padre Pio

Ecco l'elenco di coloro che videro morire Padre Pio

Chi era presente alla morte di Padre Pio?

Erano tanti coloro che furono presenti quella notte tra il 22 e il 23 settembre 2018. Erano per la maggior parte frati, accanto a Padre Pio quando ha esalato il suo ultimo respiro. La disobbedienza di fr. Pellegrino, che non diede ascolto al duplice invito del moribondo: «Non svegliare nessuno», ha consentito di consegnare alla storia diversi racconti di questo evento, scritti o riferiti dai numerosi testimoni.

L’elenco, è stato pubblicato da fr. Gerardo Di Flumeri, vice postulatore della Causa di beatificazione e canonizzazione, per rettificare alcune erronee notizie pubblicate «su certa stampa».

I testimoni della morte di Padre Pio sono stati:

1) fr. Carmelo Di Donato da San Giovanni in Galdo, guardiano del Convento di San Giovanni Rotondo.

2) fr. Pellegrino Funicelli da Sant’Elia a Pianisi, assistente personale di Padre Pio;

3) il terziario perpetuo William Martin, successivamente divenuto frate minore cappuccino con il nome di fr. Giuseppe Pio da Brooklyn;

4) fr. Raffaele D’Addario da Sant’Elia a Pianisi, confessore di Padre Pio;

5) fr. Mariano Paladino da Santa Croce di Magliano, assistente di Padre Pio;

6) fr. Paolo Covino da San Giovanni Rotondo, che amministrò a Padre Pio il sacramento dell’Unzione degli Infermi;

7) il professor Giuseppe Sala, medico curante di Padre Pio e sindaco di San Giovanni Rotondo;

8) il dottor Giuseppe Gusso, direttore sanitario di Casa Sollievo della Sofferenza;

9) il dottor Giovanni Scarale, anestesista di Casa Sollievo della Sofferenza, che tentò di rianimare Padre Pio;

10) l’insegnante Mario Pennelli, marito di Pia Forgione, nipote di Padre Pio;

11) fr. Alberto D’Apolito da San Giovanni Rotondo

12) fr. Michele Placentino da San Giovanni Rotondo

13) fr. Odorico D’Addario da Sant’Elia a Pianisi (CB),

14) fr. Clemente Tomay da Postiglione (SA)

16) fr. Atanasio Lonardo da Teano (CE)

17) Pio Miscio, infermiere di Casa Sollievo della Sofferenza

© Riproduzione Riservata

% Commenti (3)

ANNAMARIA Santachiara

Avrei voluto che ci fosse oggi in questo contesto sai quante ne avrebbe dette .Ma io l’ho amato da subito quando in un incidente stradale io in coma vigilato l’ho avuto in visione e mi ha aiutato a respirare e poi dopo miaccompagna nella mia vita

ANNAMARIA Santachiara

Vorrei un po piu di pace

Vorrei tanto che unisse la mia famiglia come tanti anni prega per me Amen 🙏 di

Lascia un commento