71013, San Giovanni Rotondo (FG)

Accogliamo l’invito di San Francesco come ha fatto Padre Pio

4 ottobre - Festa di San Francesco d'Assisi

“Francesco, povero e umile entra ricco nel cielo, onorato con inni celesti”. Con queste parole il rettore del Santuario di San Pio da Pietrelcina, fra Francesco Dileo, ha cominciato l’omelia durante la Santa Messa di San Francesco: “Fissiamo il nostro sguardo su uno dei più grandi testimoni nostri della fede in cristo Gesù”.

“Osservare il Vangelo di nostro signore Gesù Cristo”. Questo consegna questa sera il poverello di Assisi, ha ricordato a tutti il rettore che poi ha aggiunto – tutte le forme di vita che si ispirano alla spiritualità di Francesco non possono non tener conto di questo aspetto fondamentale. La vibrante e sempre attuale esortazione ad osservare Vangelo di nostro Signore, via sicura per il Paradiso. Francesco – ha detto il rettore – ci invita a vivere nella ferialità della nostra vita la prossimità di Dio e dei fratelli.

Non dimentichiamo – ha continuato Fra Francesco – che Dio si è fatto pellegrino attraverso l’incarnazione del figlio unigenito; si è messo in viaggio per raggiungere l’umanità e poi ritornare al Padre. Vivere il Vangelo significa vivere la vicinanza di Dio e la viciananza a Dio e vivere la vicinanza dei fratelli e la vicinanza ai fratelli“.

riproduzione riservata

Lascia un commento