71013, San Giovanni Rotondo (FG)

Padre Pio nel convento delle Brigidine a Roma da Santa Maria Elisabetta Hesselblad

In viaggio con la sorella Graziella. Era il 17 maggio 1917

Padre Pio da Pietrelcina accompagnò a Roma la sorella Graziella che aveva fatto richiesta all’istituto delle suore brigidine di essere accettata fra le loro postulanti. Partì da San Giovanni Rotondo il 14 maggio per Foggia nel convento di Sant’Anna. Il giorno dopo, da Foggia, raggiunse Pietrelcina. Con la sorella Graziella, il giorno seguente parti in treno alla volta di Roma. Alla stazione di Caianello incontrò con il ministro provinciale, proseguendo insieme in viaggio per Roma. Tutto come da programma stabilito da padre Benedetto in una lettera del inizi di maggio. Stette a Roma diversi giorni. Il 17 maggio 1917, incontrò la madre badessa, oggi Santa Maria Elisabetta Hesselblad che accolse la sorella nella congregazione.

Nel gennaio dello stesso anno Padre Pio scrisse alla santa una lettera di presentazione della sorella, che venne subito accolta tra le briginine. In aprile Padre Pio scrisse una cartolina scusandosi di non aver accompagnato la sorella e che lo avrebbe fatto nel mese di maggio.

Graziella (26 dic 1894 –  30 apr. 1969), diventerà brigidina, col nome di suor Pia dell’Addolorata 

 

Leave a comment