71013, San Giovanni Rotondo (FG)

Padre Pio e la famiglia

Padre Pio ha amato tanto la sua famiglia

San Pio da Pietrelcina rimaneva in estasi davanti alla grotta di Betlemme, dinnanzi alla famiglia Santa, la famiglia, appunto “natalizia”.

Aspettava la festività della Nascita con l’impazienza e la gioia incontenibile di un bambino. Accarezzava con i suoi occhi lucidi di commozione il divino Infante. Poi volgeva lo sguardo verso la Vergine Mamma: sembrava dire “grazie per averci donato un tesoro così grande: Tuo Figlio”.

E per San Giuseppe un sorriso dolce, come per lenire le croci derivanti dal suo compito gravissimo di custode della sua Sposa e del suo piccolo. Forse da cui viene l’attenzione di Padre Pio per ogni famiglia, che egli considerava come il prolungamento nel tempo della “Famiglia natalizia”. Molto volentieri benediceva le nozze di tante sposi che a lui gli chiedevano la benedizione del loro amore.

Leggi anche: la lettera che scrisse alla mamma il giorno di Natale

E partecipava alla felicità dei giovani. Nelle confessioni ricordava sempre alle mamme e ai papà il dovere di educare i figli, ad imitazione della Madonna e San Giuseppe. Ai ragazzi raccomandava l’obbedienza ai genitori, la purezza, il rifiuto della moda indecorosa.
Quanto ha amato la sua famiglia!

Basta leggere le lettere in cui egli esprime sentimenti assai teneri. “Carissima” è la mamma. Sappiamo quanto abbia sofferto per la morte di mamma Peppa.  “Ottimo” è il papà. “Carissimi” i fratelli.

Leggi anche: Il Natale di Padre Pio

Ai genitori bacia le mani e chiede la loro benedizione. A tutti assicura la sua preghiera. Vivissima la sua partecipazione ai dolori di tutti i familiari: a tutti augura “una vita lunghissima adorna di tutte le prosperità e piena di benedizioni celesti e terrene”. Per tutti San Pio ha una parola di conforto e di speranza: “Saliamo, se non allegramente, almeno con rassegnazione al Calvario che la provvidenza ci offre a purificazione del nostro spirito: nel nome di Gesù vi stringo tutti al cuore”.

Dio renda sempre – scrive alla cognata – sempre più degna sposa e anche madre, secondo la Santa Famiglia di Nazareth”.

© Riproduzione Riservata

Lascia un commento