71013, San Giovanni Rotondo (FG)

Padre Pio celebra tra un coro di Angeli con Gesù e Maria accanto

La lettera di Enrico Cerioni a Fra Daniele Natale

Enrico Cerioni, nativo della Sardegna e residente a Roma descrisse in una lettera a Fra Daniele Natale la sua esperienza assistendo alla messa di Padre Pio: “Mentre insieme ai fedeli ero in attesa che Padre Pio venisse in chiesa per celebrare la santa messa, ho visto uscire dalla sagrestia due file di angeli che lo precedevano: il Padre aveva a fianco la Madonna. Si accostò all’altare, mentre la Madre di Dio si mise a un lato.

Appena cominciò il salmo “Introibo ad altare Dei“, Padre Pio diventò luminoso e tale rimase per tutto il tempo della celebrazione. All’elevazione apparve Gesù che si fondeva in Padre Pio: facevo fatica a distinguere le due persone. Alla comunione la fusione divenne totale, per effusione d’amore”.

Il Cerioni conclude lo scritto, pregando fra Daniele di domandare a P. Pio se quanto ha visto sia stata solo un’immaginazione fantastica o corrisponde invece a realtà. Fra Daniele va nella cella del Padre e, mettendogli la lettera nelle mani, gli chiede se quel figlio spirituale ha visto giusto. Il Padre scorre lentamente quelle righe e poi dice: «La prima parte, quella che accenna alla presenza degli angeli e della Madonna intorno all’altare, è così». E rimane in silenzio.

«Padre — dice fra Daniele — , se è vera la prima parte, è vera anche la seconda parte».

E Padre Pio acconsente con un cenno di capo.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Leave a comment