Convento di San Nicandro a Venafro (IS)
0.000
convento-venafro-san-nicandro-pini
Mappa
Location
Ricostruzione storica

PERIODO DI PERMANENZA DI PADRE PIO: (FINE OTTOBRE / DICEMBRE 1911)
Il convento fu costruito dai benefattori e dal comune nel 1573. Nell’ottobre 1911, dopo una visita medica dal dottor Antonio Cardarelli a Napoli, Padre Pio viene condotto a Venafro, perché, secondo la diagniosi del celebre medico, il giovane frate aveva i giorni contati, non poteva viaggiare a lungo ed il convento di Venafro era il più vicino. Durante il mese e mezzo passato in questo convento, la fraternità si accorse dei primi fenomeni soprannaturali: estasi divine della durata anche di un’ora e apparizioni diaboliche, di breve durata. Padre Pio le riconosceva sempre tali con il solo comando: “Dì, viva Gesù”.
“Nel cuore della notte, nella stagione più rigida, nella più gelida grotta, più abitazione di armenti che di umana creatura, venica alla luce nella apienezza dei tempi il promesso messia – Gesù il salvatore degli uomini”
(Epist. III . p.971).