Convento a San Marco la Catola (FG)
0.000
convento-san-marco-la-catola-padrepio
Mappa
Location
Ricostruzione storica

PERIODO DI PERMANENZA DI PADRE PIO: (1905 -1906 / APRILE-MAGGIO 1918)
Il marchese Gianbattista Pignatelli, padrone del paese, nel 1585 chiamati i Cappuccini, costruì per essi il convento in un luogo dove vi era una modesta cappella dedicata a S.Lorenzo. Chiuso nel 1811 e riaperto nel 1818, abbandonato di nuovo nel 1867 per la legge civile della soppressione, i Cappuccini ritornarono nel 1901 dietro viva insistenza del paese. Padre Pio venne dimorò in questo convento più di una volta. Nel 1905-1906, al termine degli studi ginnasiali e nel 1918 (aprile-maggio). Qui incontra P.Benedetto da S.Marco in Lamis che diventa suo direttore spirituale sino al 1922. Il comportamento di Fra Pio era sempre esemplare e pieno di carità.
“Povertà, umiltà, abiezione, disprezzo, circondano il Verbo fatto carne; ma noi dall’oscurità in cui questo verbo fatto carne è avvolto, comprendiamo una cosa, udiamo una voce, intravediamo una sublime carità: tutto questo lo hai fatto per amore, e non c’inviti che all’amore, non ci parli che di amore, non ci dai che prove di amroe”. (Epist. IV – p.972).